Il 16 e 17 agosto un team di subacquei veronesi e trentini ha effettuato una serie di immersioni esplorative sui due laghi dei Monticelli situati in prossimità di Passo Paradiso a 2600 msl, nel gruppo dell’Adamello Presanella in provincia di Trento, testimone di varie azioni militari durante la Prima Guerra Mondiale.

Hanno partecipato alle immersioni il professore Tiziano Camagna, responsabile del progetto, l’archeologo Luca Bezzi dell’Arc-Team di Cles ed i subacquei Nicola Boninsegna e Massimiliano Canossa del gruppo Nautica Mare di Verona.

L’obiettivo è stato quello di mappare ed ispezionare i due laghi, e grazie al supporto del ricercatore storico Felice Longhi referente dei musei della Guerra Bianca di Forte Strino e di Vermiglio è stato possibile individuare alcuni interessanti reperti della Grande Guerra.

Oltre ad effettuare una mappatura completa del lago tramite un deeper posizionato su un kayak, i subacquei si sono concentrati sul bacino del Monticello superiore, dove si sono immersi per circa 80 minuti alla profondità massima di 16 metri alla temperatura costante di 4°C.

KAYAK 001

 

Il fondale del lago è caratterizzato da uno spesso strato di limo glaciale, mentre la parte più interessante è la parte meno profonda attorno al perimetro dove le rocce di tonalite rendono la visibilità migliore.

Per informazioni e richieste :
Tiziano Camagna – Responsabile Progetto – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 339.683.9086
Luca Bezzi – Arc-Team Srl – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – www.arch-team.com – 389.104.6502
Massimiliano Canossa – Nautica Mare Srl – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.nauticamare.it - 045.7650.168

Approfondimenti :
Comitato Forte Strino, Vermiglio
Forte Strino è tra i primi forti austriaci realizzati tra il 1860 e 1861, oggi completamente restaurato e visitabile. Ospita una mostra permanente dedicata alla “guerra bianca”.
Nella Prima guerra mondiale la fortezza venne disarmata in quanto ormai inadeguata; negli anni Trenta fu gravemente danneggiata dai recuperanti che ne asportarono tutte le parti in metallo. Verso la fine del Novecento, la Provincia autonoma di Trento ne ha promosso il recupero e, nel 1995, la riapertura. Attualmente a forte Strino sono esposti reperti e cimeli della Grande Guerra provenienti da raccolte private.

Museo della guerro di Vermiglio
Il museo ospita la collezione di cimeli di Emilio Serra, recuperante ed instancabile collezionista di reperti della prima guerra mondiale.

 

  • Nicola Boninsegna

    Nicola Boninsegna

  • Forte Strino, Vermiglio

    Forte Strino, Vermiglio

  • Massimiliano Canossa

    Massimiliano Canossa

  • Lago dei Monticelli superiore

    Lago dei Monticelli superiore

  • Massimiliano Canossa

    Massimiliano Canossa

  • Nicola Boninsegna

    Nicola Boninsegna

  • Lago Monticelli inferiore

    Lago Monticelli inferiore

  • Reperti

    Reperti

  • Forte Strino, Vermiglio

    Forte Strino, Vermiglio

  • Forte Strino, Vermiglio

    Forte Strino, Vermiglio