> Articoli Sub

Comunicato Stampa

MANDRONE WW1 PROJECT


Il 25 e 26 Agosto 2016, nelle acque del Lago del Mandrone situato nel gruppo dell’Adamello a 2409 metri di altitudine, un team di archeologi e subacquei, guidato dal professore Tiziano Camagna, ha esplorato e documentato un relitto risalente alla prima Guerra Mondiale.

MANUTENZIONE CORRETTA DELLE CERNIERE YKK AQUASEAL Come procedere?

Ecco una pratica ed efficace procedura per garantire adeguata manutenzione alle cerniere YKK aquaseal.

Ecco i quattro passaggi. Buona lettura!


In questo articolo scoprirai cos'è il doppio algoritmo Oceanic e perché potrà fare la differenza nelle tue immersioni.

Molti subacquei mi chiedono di cosa si tratta e come funziona questo particolare algoritmo decompressivo, utilizzato in esclusiva dai computer subacquei Oceanic.

Ci sono molte discussioni, spesso confuse e fuorvianti su come funziona e che cosa può fare per migliorare la tua sicurezza in immersione questo innovativo algoritmo decompressivo.

Una piccola premessa sugli algoritmi decompressivi.
I computer subacquei lavoro registrando la profondità e il tempo d'immersione. Elaborano poi tramite un algoritmo decompressivo i dati raccolti per determinare il tempo in curva di sicurezza e gli eventuali obblighi decompressivi. Gli algoritmi sono realizzati dai ricercatori utilizzando un'ampia ricerca, la registrazione e la media dei dati d'immersione. La maggior parte dei nuovi algoritmi si basano su modelli già esistenti (es. Buhlmann), ma con modifiche per soddisfare un particolare tipo di immersione o fondere diversi modelli per estendere i tempi di immersione ed aumentare la sicurezza.

Argon : un mito da sfatare ?

Rimanere al caldo durante un'immersione non è solo un problema di comfort. Come è apparso chiaro anche nello studio effettuato dal NEDU (Navy Experimantal Diving Unit, il centro sperimentale per l'immersione della Marina USA) nel 2007, la temperatura influisce anche sulla decompressione e quindi sul rischio di contrarre MDD.

L'isolamento termico fornito dalle mute umide o stagne sposta il livello della Lower Critical Temperature (la temperatura dell'ambiente alla quale il corpo inizia a rispondere al raffreddamento producendo calore) verso valori più bassi e quindi ritarda l'inizio del raffreddamento che consegue alla diminuzione della temperatura dell'acqua. Immergersi con la muta stagna permette di scegliere l'isolamento termico in modo molto ampio per mezzo di sottomuta con diversi poteri di isolamento termico.

Mangiare cioccolato prima di immergersi non è solo una delizia per il palato, ma è un bene per la tua salute in immersione. Quando è ingerito in piccole quantità, il cioccolato aiuta ad energizzare il corpo durante l'esercizio fisico ed assiste il subacqueo nel dopo allenamento per la ricostituzione dei muscoli. Il cioccolato ha proprietà che aiutano a mantenere la salute del cuore per i subacquei e ridurre le tensioni fisiologiche associate alla malattia da decompressione (MDD), aiutandolo nel recupero post-immersione.

<< Inizio < Prec. 1 3 4 5 > Fine >>
Pagina 1 di 5